Miglior Apple Watch [confronto tra modelli]

Data aggiornamento: 13/7/2021, Autore: Elisabetta Villata
  • Pur essendo un’azienda di visionari, che nel corso dei decenni ha avuto successo proprio perché è stata in grado di prevedere il futuro prima degli altri, la Apple è stata l’ultima a credere davvero negli smartwatch: considera che i primi modelli di Apple Watch risalgono appena al 2015.
  • Questo colpevole ritardo è però stato colmato dall’azienda nel giro di pochi mesi, e oggi gli Apple Watch sono fra i migliori smartwatch disponibili sul mercato. Ufficialmente gli Apple Watch sono compatibili con numerosi device, ma nella sostanza funzionano egregiamente solo se abbinati con gli iPhone.
  • Ho deciso quindi di realizzare una guida dedicata ai fan più sfegatati della “mela morsicata”, facendo un confronto fra i vari modelli di Apple Watch. Come nella migliore tradizione evolutiva, il miglior Apple Watch è anche il più “giovane”, ovvero il Series 6: per scoprirne il motivo leggi di seguito.
1

Apple Watch Series 6

MIGLIOR SMARTWATCH APPLE SECONDO ME
533,99 €
98 / 100
2

Apple Watch Series 5

MIGLIOR SMARTWATCH APPLE PER DONNE
519,00 € 589,00 € (-12%)
95 / 100
3

Apple Watch Series 4

LO SMARTWATCH APPLE PIÙ ELEGANTE IN ASSOLUTO
599,99 € 809,00 € (-26%)
90 / 100
4

Apple Watch SE4

SMARTWATCH APPLE CON IL MIGLIOR RAPPORTO QUALITÀ PREZZO
299,00 € 309,00 € (-3%)
85 / 100
5

Apple Watch Series 3

MIGLIOR APPLE WATCH LOW COST
209,00 € 239,00 € (-13%)
72 / 100
  • Il prezzo di miglior Apple Watch è pari a 432,20 €, calcolato come media di tutti i prezzi dei prodotti recensiti in questa classifica. Il prodotto più economico ha un prezzo pari a 209,00 €, mentre quello più caro è pari a € 599,99 €.
  • Nella seconda parte di questa classifica trovi:
    • una sezione dedicata al confronto tra i modelli Apple Watch (Differenza tra Apple Watch Cellular e GPS, Differenza tra Apple Watch 6 e SE)
    • una tabella comparativa in cui paragono design, display, funzionalità, hardware, fluidità del sistema operativo e batteria per ogni modello di smartwatch selezionato in questa classifica,
    • la mia conclusione,
    • la sezione dedicata ai commenti.
  • Se invece vuoi diventare un piccolo esperto di orologi intelligenti, ti invito a leggere questa guida dedicata agli smartwatch, che non contiene pubblicità!

1
Apple Watch Series 6

MIGLIOR SMARTWATCH APPLE SECONDO ME

533,99 € 98 / 100

Rispetto ad altre guide che ho realizzato, questa dedicata agli smartwatch Apple si basa su una serie di prodotti di altissimo livello, prodotti per un target di utenti estremamente esigenti e ricchi di funzionalità da top di gamma.

Se fossimo al bar a sorseggiare un drink, il mio prologo sarebbe stato uno stringato “qualsiasi smartwatch Apple tu scelga caschi sempre in piedi”, che adesso che lo rileggo ammetto rende meglio l’idea.

In una sfida in cui sono i semplici dettagli a fare la differenza, non posso non notare che il miglior Apple Watch è il Series 6: il fatto che sia l’ultimo prodotto in ordine di tempo fra quelli che ho recensito ha sicuramente il suo peso, ma fatto sta che per qualità del device e funzionalità comprese si è messo alle spalle “i suoi fratelli”.

Tecnologia Cellular di ultima generazione

La particolarità dell’Apple Watch Series 6 (ma anche di alcune versioni precedenti) è la presenza della tecnologia Cellular.

In pratica, su questo smartwatch è possibile creare una “SIM virtuale” del proprio numero mobile. Così facendo, puoi fare e ricevere chiamate dal tuo Apple Watch Series 6 anche se hai lasciato l’iPhone a casa.

Discorso analogo per il GPS integrato, che ti permette di usare il navigatore direttamente dallo smartwatch.

Menzione d’onore anche per il display Retina, fiore all’occhiello della Apple, che rispetto alla concorrenza è ben 2,5 volte più luminoso sotto la luce del sole. Completano una scheda tecnica eccezionale anche le varie funzionalità da activity tracker, come il contapassi, il cardiofrequenzimetro, il misuratore di ossigeno nel sangue, ecc.

Conclusioni

L’Apple Watch Series 6 è quanto di meglio possa offre in questo periodo Cupertino, e anche in questo caso bisogna ammettere che hanno sfornato l’ennesimo capolavoro.

L’unico vero appunto è nella durata della batteria, vero cruccio di quasi tutti gli smartwatch Apple: 18 ore di autonomia dichiarata sono oggettivamente poche, ma il Series 6 è comunque un prodotto top.

PRO
  • Display Retina.
  • Tecnologia Cellular + GPS.
  • Funzionalità Activity Tracker.
CONTRO
  • Durata batteria troppo breve.

2
Apple Watch Series 5

MIGLIOR SMARTWATCH APPLE PER DONNE

519,00 € 589,00 € (-12%) 95 / 100

Nel testare l’Apple Watch Series 5, notavo che al device era particolarmente interessata mia moglie, che lo trovava estremamente gradevole. Poi mi sono fermato un attimo a riflettere: design dalle forme arrotondate, modello più venduto quello in rosa, e fra le funzioni più gettonate c’è quella che monitora il ciclo mestruale: se non è questo un device pensato per le donne, allora nemmeno i romanzi Harmony sono adatti per il gentil sesso.

Avvento dell’Always On

Una delle peculiarità più interessanti dell’Apple Watch Series 5 è il display Retina con tecnologia Always On, che rimane in pratica sempre attivo anche quando entra in stand-by. Il display è inoltre molto ampio, lo smartwatch è impermeabile e vanta il doppio cardiofrequenzimetro, sia ottico che elettrico.

L’abbinamento GPS e tecnologia Cellular rendono l’Apple Watch Series 5 un device assolutamente indipendente, col quale puoi fare e ricevere telefonate, oltre a usare il navigatore.

Fra le varie funzionalità, quella che trovo più divertente è la bussola: se sei un amante del trekking, ti sarà sicuramente utile durante le tue escursioni in montagna, ma per me che sono ancorato alla città, mi incuriosisce solo vedere dove si trova il Nord rispetto alla mia posizione.

Conclusioni

Anche l’Apple Watch Series 5 è un device da top gamma, ma del resto non ti serviva la mia recensione per scoprirlo.

Non è un prodotto in cui ho riscontrato un vero difetto, però una cosa l’ho notata: rispetto al suo diretto predecessore, l’Apple Watch Series 4, l’unica vera novità interessante è il display Always On, oggettivamente troppo poco per giustificare un passaggio al nuovo modello.

PRO
  • Design femminile.
  • GPS + Cellular.
  • Bussola.
CONTRO
  • Praticamente stesse caratteristiche Watch Series 4.

3
Apple Watch Series 4

LO SMARTWATCH APPLE PIÙ ELEGANTE IN ASSOLUTO

599,99 € 809,00 € (-26%) 90 / 100

Dall’azienda che con il suo avvento sul mercato ha rivoluzionato il concetto di “status symbol”, non puoi non aspettarti un device che strizzi l’occhio a chi ama l’eleganza.

Fra le varie versioni, l’Apple Watch Series 4 è l’unico che ha pensato anche a varianti dei cinturini in oro e argento, con cassa in alluminio e acciaio inossidabile: caratteristiche perfette da abbinare a vestiti classici e a serate di gala.

Se sei alla ricerca dell’Apple Watch più elegante in assoluto, quindi, il Series 4 è quello che fa per te.

Doppio cardiofrequenzimetro

Se questo smartwatch è soprattutto bello da vedere, non significa che pecchi per caratteristiche tecniche, anzi.

Mi ha piacevolmente colpito il “doppio” cardiofrequenzimetro, sia ottico che elettrico: in questo modo l’Apple Watch Series 4 misura in maniera precisa e impeccabile la frequenza cardiaca.

Rispetto ad altri modelli, inoltre, il display è del 30% più ampio, con i vari dati che diventano quindi più visibili.

L’Apple Watch Series 4 vanta sia il GPS integrato che la tecnologia Cellular: con quest’ultima potrai fare e ricevere chiamate direttamente dallo smartwatch anche senza abbinamento allo smartphone. Fra l’altro, lo speaker incluso è davvero potente, durante le chiamate la voce dell’interlocutore ti arriva “forte e chiara”.

Questo device vanta infine l’accelerometro, e puoi indossarlo anche durante le tue giornate in piscina, dato che è impermeabile.

Conclusioni

L’Apple Watch Series 4 è un device eccezionale, ricco di funzionalità e soprattutto elegante. Il prodotto è talmente performante che per trovare un difetto devo di nuovo puntare il dito sulla batteria, tallone d’Achille di tutti i wearable Apple.

PRO
  • Design elegante.
  • GPS + Cellular.
  • Speaker eccellente.
CONTRO
  • Durata batteria da migliorare.

4
Apple Watch SE

SMARTWATCH APPLE CON IL MIGLIOR RAPPORTO QUALITÀ PREZZO

299,00 € 309,00 € (-3%) 85 / 100

L’Apple Watch SE nelle intenzioni degli sviluppatori di Cupertino doveva essere la versione “economica” dello smartwatch Apple, ma nel corso del tempo il continuo susseguirsi di nuovi modelli (uno all’anno, come nella migliore tradizione dell’azienda fondata da Steve Jobs e Steve Wozniak) ha fatto abbassare il prezzo delle versioni precedenti.

In queste condizioni, l’Apple Watch SE è diventato il miglior smartwatch Apple per rapporto qualità – prezzo, o almeno nelle mie analisi io lo ritengo tale.

Ottime caratteristiche

L’Apple Watch SE non dispone della tecnologia Cellular, quindi è indubbiamente dipendente dall’iPhone a cui viene abbinato. In compenso il device può vantare il GPS integrato, oltre a un ampio Display Retina con tecnologia OLED.

Il grosso delle funzioni di questo smartwatch sono legate alle attività sportive: sono disponibili varie modalità di allenamento (nuoto, ballo, corsa, ciclismo e così via), puoi contare i passi fatti, le distanze percorse, misurare l’altitudine e usare la bussola. I miglioramenti ottenuti durante le tue sedute di allenamento, inoltre, sono inviati automaticamente all’app Fitness su iPhone.

Ultima, ma non meno importante, la compatibilità con Apple Pay, che ti permette di pagare nei negozi autorizzati semplicemente avvicinando il tuo smartwatch al POS.

Conclusioni

L’Apple Watch SE non vanta tutte le funzionalità dei Watch Series 5 o 6, ma a vedere il prezzo attuale rimane comunque un affare comprarlo. Per quel che riguarda le note dolenti, questo smartwatch ha in sé il solito “malcostume” dei device di Cupertino: la batteria arriva a malapena a fine giornata.

PRO
CONTRO

5
Apple Watch Series 3

MIGLIOR APPLE WATCH LOW COST

239,00 € (-13%) 72 / 100

Prima che la parola low cost abbinata al marchio Apple susciti la tua ilarità, fammi fare una premessa. So bene che definire “economico” un device di Cupertino è come dire che l’Italia è un paradiso fiscale: in altre parole un’assurdità colossale.

La definizione nasce dal fatto che semplicemente il Series 3 è l’Apple Watch, listino prezzi alla mano, meno caro attualmente disponibile. La famosa dottoressa Grazia, il cui cognome ora non mi sovviene, potrebbe obbiettare che è il meno caro perché è semplicemente il device più “vecchio” fra gli Apple Watch in commercio, e io risponderei: certo che lo è, perché credi che costi di meno altrimenti?

Entry Level di lusso

L’Apple Watch Series 3 è indubbiamente la scelta meno dispendiosa a oggi per chi vuole provare uno smartwatch “made in Cupertino”, anche se il costo del device è comunque importante. In compenso, le caratteristiche tecniche sono di tutto rispetto: GPS integrato, Display Retina e cardiofrequenzimetro ottico sono le funzionalità più gettonate in questo device.

Grazie a uno speaker di ottima qualità, con l’Apple Watch Series 3 puoi inoltre ascoltare musica, audiolibri e podcast. Fra le varie funzionalità da activity tracker, inoltre, la mia attenzione è stata catturata dall’app Rumore: in pratica, se il device rileva che intorno a te ci sia troppo rumore ti invia una notifica per fartelo notare, al fine di salvaguardare il tuo dito.

Mah…!

Conclusioni

L’Apple Watch Series 3 è un device che sicuramente vale i soldi spesi. Le mie uniche perplessità sono dovute al fatto che si tratta di uno smartwatch immesso sul mercato nel 2017, e l’Apple è famosa per la sua obsolescenza programmata: il pericolo è che a pochi mesi dall’acquisto di questo device possa poi essere tagliato fuori dagli aggiornamenti di Cupertino.

Come prodotto comunque ne posso parlare solo bene.

PRO
  • Device “low cost”.
  • GPS integrato.
  • App Rumore.
CONTRO
  • Pericolo obsolescenza programmata.

Guida al confronto tra i modelli Apple Watch

Se ti aspetti un elenco delle caratteristiche da considerare al momento dell’acquisto degli Apple Watch, ti avviso subito resterai deluso. Trattandosi di prodotti “figli” dello stesso brand, e fra l’altro uno evoluzione dell’altro, è pressoché inutile indicare una funzionalità piuttosto che un’altra, dato che le più importanti sono sostanzialmente condivise da tutti gli Apple Watch.

Credo sia molto più utile fornire indicazioni sparse sugli smartwatch di Cupertino, ovvero nozioni che possono tornare utili non solo in fase di acquisto, ma anche durante lo stesso utilizzo degli Apple Watch.

Differenza tra Apple Watch Cellular e GPS?

La versione Cellular degli Apple Watch, a differenza della versione GPS, è dotata di SIM virtuale, che consente allo smartwatch di fare e ricevere telefonate senza la presenza del cellulare iPhone.

Una delle caratteristiche più gettonate negli Apple Watch è sicuramente la funzionalità Cellular.

Te ne ho già accennato quando ho recensito i device qualche riga più su, ma come fa intuire il nome di questa caratteristica si tratta di una tecnologia che ti permette di sfruttare l’Apple Watch come se fosse un cellulare.

In realtà la tecnologia Cellular è semplicemente il nome che in Apple hanno dato alle famose eSIM, dette anche “SIM virtuali”. In pratica la eSIM è una normale SIM per smartphone, però dematerializzata, ovvero privata della schedina fisica con chip che tutti noi abbiamo ben presente.

La tecnologia per eSIM sta man mano prendendo piede in tutti i device di ultima generazione, e nel giro di un decennio avrà probabilmente sostituito completamente le classiche SIM.

Scegliere quindi un Apple Watch Cellular significa aver un device che ti permette di fare e ricevere chiamate senza essere “incatenato” all’iPhone. Tiene presente che la tecnologia Cellular “replica” il numero della tua SIM tradizionale, e per ottenere l’eSIM devi sempre rivolgerti a un operatore di telefonia mobile.

A oggi in Italia Vodafone non solo è stato tra i primi operatori a fornire il servizio di eSIM, ma ha anche configurato tale tecnologia proprio sugli Apple Watch. Gli altri operatori ovviamente si stanno attrezzando per fornire un servizio analogo, ma a oggi il miglior abbinamento fra eSIM e Apple Watch lo fornisce Vodafone.

Gli Apple Watch che invece sono dotati “solo” di GPS devono essere collegati all’iPhone per fare e ricevere chiamate, mentre sono del tutto indipendenti quando si tratta di utilizzare il navigatore o qualsiasi altra app che preveda la sola localizzazione GPS.

Differenza tra Apple Watch 6 e SE

Gli Apple Watch sono tutti dispositivi validi, a prescindere dalla versione e dall’anno di produzione.

Per dimostrare che le differenze sono meno nette di quanto possa sembrare, ho deciso di mettere a confronto quelli che potremmo definire i due estremi in una classifica immaginaria fra gli Apple Watch: il Series 6 da un lato, ovvero il device “ammiraglia” degli smartwatch di Cupertino, e il Watch SE, sviluppato appositamente come versione economica.

A guardare le caratteristiche tecniche, l’unica vera grande differenza è la presenza della tecnologia Cellular abbinata al GPS nel Series 6, mentre l’SE ha “solo” il GPS. Questo significa che con l’Apple Watch Series 6 puoi fare e ricevere chiamate grazie all’eSIM, mentre con il device SE devi sempre essere collegato all’iPhone.

Le altre differenze che ho riscontrato (giusto un paio), in realtà non fanno “perdere il sonno”. L’Apple Watch SE vanta il display con tecnologia Retina, mentre il Series 6 vanta in più anche la tecnologia Always On, che rende lo schermo sempre attivo.

Inoltre, L’Apple Watch Series 6 è disponibile in ben 12 colorazioni differenza, mentre l’SE ne vanta solo 3.

Come scaricare WhatsApp su Apple Watch

Prima che questo titolo ti possa far coltivare false speranze, ti dico subito: non si può fare!

A oggi infatti non esiste una specifica versione di WhatsApp pensata per gli Apple Watch, quindi usare la famosa app di istant chat “made in Facebook” in maniera indipendente sugli smartwatch di Cupertino non è possibile.

Se invece Apple Watch e iPhone sono collegati fra loro, puoi attivare la duplicazione delle notifiche di WhatsApp sullo smartwatch, che è praticamente la tecnologia usata per far funzionare WhatsApp Web sui PC.

Ovviamente affinché tutto funzioni alla perfezione devi avere regolarmente scaricato e configurato WhatsApp su iPhone: non fare quella faccia come per dire “ma dai?”: nella vita non bisogna mai dare nulla per scontato.

Per avviare quindi la “proiezione” di WhatsApp su Apple Watch devi aprire anzitutto l’app WatchChat sullo smartwatch, mentre sull’iPhone dovrai accedere all’app di WhatsApp e seguire il percorso Impostazioni > WhatsApp Web > Scansiona codice QR.

A questo punto non dovrai fare altro che avvicinare l’iPhone e all’Apple Watch, e il gioco è fatto.

Come sbloccare iPhone con Apple Watch

Altra funzionalità molto interessante degli Apple Watch è quella di poter sbloccare l’iPhone proprio attraverso questi wearable.

Tale funzionalità può tornare molto utile quando non si ha la possibilità di ricorrere al riconoscimento facciale (come purtroppo l’uso delle mascherine in pandemia da Covid-19 ha dimostrato).

L’abilitazione è davvero semplice: sull’iPhone dovrai seguire il percorso Impostazioni > Face ID, e lì inserire il codice. Successivamente, scorrendo verso il basso, basterà cliccare su Attiva Apple Watch, sotto la sezione Sblocca con “Apple Watch”.

Da quel momento, ogni qual volta avvicinerai l’Apple Watch al tuo iPhone, questo verrà sbloccato.

Come dissociare Apple Watch

Altra funzione che può tornarti utile è quella che ti permette di dissociare il tuo Apple Watch dall’iPhone.

Ecco i passi:

  1. La prima cosa che devi fare è assicurarti che Apple Watch e iPhone siano vicini prima di avviare il disallineamento.
  2. Dall’iPhone avvia l’app Watch e seleziona Tutti gli Apple Watch.
  3. A quel punto ti basterà cliccare sul pulsante Info relativo all’Apple Watch in questione, e selezionare l’opzione “Annulla abbinamento Apple Watch” per rendere effettivo il disallineamento.

Considera che, se dissoci un Apple Watch con tecnologia Cellular dal tuo iPhone, dovrai anche scegliere se tenere attivo o meno il servizio di eSIM.

Qualora tu voglia disattivare la SIM virtuale, dovrai necessariamente chiedere informazioni al tuo operatore di rete mobile per capire come fare.

Tabella Comparativa tra modelli Apple Watch

Smartwatch Design Display Funzionalità Hardware Fluidità SO Batteria
Apple Watch Series 6 10 10 10 10 10 7
Apple Watch Series 4 8 9 9 8 9 7
Apple Watch Series 3 7 9 7 9 9 7
Apple Watch Series 5 9 9 9 9 9 7
Apple Watch SE 7 8 9 9 9 7

Conclusione

Se prima avevi solo informazioni scarne sugli Apple Watch, ora mi auguro di averti fornito maggiori competenze sulla materia.

In un processo evolutivo di un prodotto, è cosa nota che i modelli successivi offrano prestazioni sempre migliori rispetto ai modelli precedenti (anche se non sempre accade, a dir la verità), quindi l’Apple Watch Series 6 è il migliore fra i wearable di Cupertino perché ha potuto ereditare i pregi ed evitare i difetti dei suoi predecessori:

  • tecnologia Cellular,
  • display Retina,
  • funzionalità da Activity Tracker sono solo alcune delle sue caratteristiche.

Ovviamente quello che ti ho appena esposto è solo il mio parere, basato però su un’attenta analisi svolta: se vuoi dirmi anche la tua opinione, lascia pure un commento nella sezione qui in fondo, perfino le critiche (se oggettive e costruttive) sono gradite.

Commenti

Ti potrebbe interessare anche