Voceditalia Top la Voce d'Italia - nuova edizione anno V n.303 del 10/30/2014
Voceditalia Top
Voceditalia Top
Logo Voce d'Italia
Voceditalia Top
Cronaca
Foto Esorcismo, Angelo: 'Bergoglio mi ha liberato dal demonio'

Il messicano era affetto da possessione diabolica insanabile

Esorcismo, Angelo: 'Bergoglio mi ha liberato dal demonio'

'E stato nel 1999. Ho sentito una forza colpirmi al petto'

Non ci sono dubbi. Quello compiuto da Papa Francesco domenica 19 maggio, durante la messa di Pentecoste in Piazza San Pietro, è stato un vero e proprio gesto di esorcismo. La conferma è arrivata dal quotidiano spagnolo 'El Mundo' che ha intervistato Angelo V., l'uomo di origine messicana che ha ricevuto l'esorcismo da Papa Francesco. L'azione compiuta da Bergoglio era stata immortalata in un video che aveva fatto il giro del mondo, suscitando reazioni diverse tra gli esperti. 

"È stato nel 1999. Ero su un autobus, di ritorno da Città del Messico. Ho sentito come una forza entrare nell’autobus. Non la vedevo, ma la percepivo. Si è avvicinata e si è fermata di fronte a me. A un tratto ho sentito come una pugnalata al petto, mi sentivo come se mi dovesse aprire le costole". Ha esordito così Angelo V. nel corso dell'intervista in cui ha raccontato la propria esperienza. Quarantatrè anni e due figli, l'uomo ha riferito di essere posseduto da quattro demoni che lo affliggono da ben quattordici anni. Inutili i tentativi di esorcismo compiuti da diversi sacerdoti nel corso degli anni. Quello di Angelo era un caso di possessione diabolica insanabile: compreso padre Gabriele Amorth, esorcista della diocesi di Roma da 26 anni e autore di più di 150.000 esorcismi non era riuscito a liberare l'uomo dal demonio. La diagnosi di possessione è arrivata nel 2004. La salute di Angelo peggiorava sensibilimente: vomitava dopo ogni pasto, sentiva punture nella pelle, come se fosse piena di aghi, non riusciva più a camminare. "Ho cominciato ad avere frequenti stati di trance, mi dicevano che parlavo in altre lingue. Nessun medico riusciva a spiegarmi cosa mi succedeva", ha confessato l'uomo. Poi è arrivato Papa Francesco e per Angelo è stato l'inizio della fine di un calvario che durava da troppo tempo. "Una notte ho sognato Papa Francesco vestito di rosso, che pregava con un incensario in mano, circondato dai cardinali - racconta Angelo -. Non diedi importanza a quell’immagine fino al giorno in cui non vidi quella scena in televisione. Allora decisi di andare a Roma”. Accompagnato da Juan Rivas, un sacerdote messicano conosciuto alcuni anni fa, l'uomo è stato salvato da Bergoglio che, dopo aver posato le mani sulla testa di Angelo ha pronunciato la preghiera di esorcismo: “Io ti scongiuro, Satana, nemico della salvezza dell’uomo, che riconosce la giustizia e la bontà di Dio Padre, che ha condannato giusto giudizio il tuo orgoglio e l’invidia". Angelo ora è libero e cammina sulle sue gambe.
28/5/2013








Commenti a questo articolo (0)


Nessun commento attualmente inserito

Commenta questo articolo

Nome:
E-mail:
Titolo:
Commento:


Condizioni del servizio e Informativa
ex art. 13 Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n. 196 (Scaricala in PDF)
              Accetto - Non accetto       

Note:
-Si prega di inserire solo commenti riguardanti l'argomento dell'articolo.
-E' severamente vietato qualsiasi tipo di spam.







Youtube TVoce


«"La Voce d'Italia" Il 1° quotidiano indipendente online fondato e diretto da Marco Marsili. Vicedirettore Anna Belardi. Caporedattore centrale Daniele Orlandi. Responsabile TVoce Jonathan Minimo . Editore e proprietario: Elimar Srl, via Ponte Seveso 35, 20125 Milano (MI), Italy - CF/P. IVA 06355480960 - REA MI 1886850. Direzione, redazione e luogo di stampa: via Ponte Seveso 35, 20125 Milano (MI), Italy. Iscr. Tribunale di Milano n. 215 del 28.3.2006. Contatti: - Advertising: - tel. 0239620017-0287156229 fax 0270030075. Provider-distributore: Blueitech - Via Ticino, 30 Monza - data centre Via F. Testi, 7 Milano - REA Monza e Brianza 1735555. Anno VII Copyright © 2007/2014 Elimar Srl. Responsabile trattamento dei dati (D.Lgs. 196/2003): il direttore responsabile pro tempore. Tutti i diritti sono riservati sensi della normativa vigente (lda 633/41). La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione, totale o parziale, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo, di tutto il materiale originale contenuto in questo sito (tra cui, a titolo esemplificativo e non esaustivo, i testi, le immagini, le elaborazioni grafiche, i video) è espressamente vietata in assenza di autorizzazione scritta.