Voceditalia Top la Voce d'Italia - nuova edizione anno V n.330 del 11/26/2014
Voceditalia Top
Voceditalia Top
Logo Voce d'Italia
Voceditalia Top
Cronaca
Foto Partorisce e getta feto nel cassonetto: arrestata

La ragazza si e' presentata in gravi condizioni all'ospedale romano San Camillo

Partorisce e getta feto nel cassonetto: arrestata

Avrebbe partorito in casa, nascondendo la gravidanza ad amici e parenti

Roma - Si è presentata in ospedale con una forte emorragia. Ai medici non sapeva dare altre spiegazioni ma la drammatica verità è stata presto scoperta: aveva abortito in casa, gettato il feto nel cassonetto dei rifiuti e poi ha cercato di salvarsi la vita. E' successo ieri sera all'ospedale San Camillo di Roma. La donna, S.M., di 25 anni, del quartiere Trullo, è stata arrestata dalla polizia. Per lei l'accusa è di infanticidio.

La ragazza intorno a mezzanotte e mezza si è presentata in gravi condizioni al pronto soccorso: aveva in corso una violenta emorragia ma alle domande dei medici rispondeva vagamente. Gli specialisti hanno subito capito che aveva partorito da poco. Così hanno avvertito il commissariato Monteverde. Gli ispettori sono intervenuti e l'hanno interrogata. Dopo alcune ore, nella notte ha ammesso di aver abortito nella sua casa al Trullo.

Gli agenti, raggiunto il luogo indicato dalla donna, hanno trovato il corpo del neonato deceduto, avvolto in un lenzuolo all'interno di sacchetto di plastica. Gli agenti del Commissariato Monteverde e della squadra mobile stanno ora cercando di ricostruire l'esatta dinamica della vicenda.

Secondo quanto emerso finora la 25enne, che attualmente vive con la sorella in un appartamento nel quartiere del Trullo, avrebbe nascosto la sua gravidanza ad amici e parenti. A conclusione del parto, avvenuto probabilmente intorno alle ore 5 di ieri mattina, il neonato sarebbe stato avvolto in un lenzuolo, all'interno di un sacchetto di plastica e temporaneamente nascosto all'interno dell'armadio della sua camera da letto.

Solo successivamente la giovane sarebbe uscita di casa portandolo con sè e, dopo aver vagato per tutto il giorno, avrebbe accusato un malore e deciso di andare in ospedale gettando prima di entrare il 'fagotto' in un cassonetto. La donna è al momento in stato di arresto per il reato di infanticidio.

R.R.
1/3/2013








Commenti a questo articolo (0)


Nessun commento attualmente inserito

Commenta questo articolo

Nome:
E-mail:
Titolo:
Commento:


Condizioni del servizio e Informativa
ex art. 13 Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n. 196 (Scaricala in PDF)
              Accetto - Non accetto       

Note:
-Si prega di inserire solo commenti riguardanti l'argomento dell'articolo.
-E' severamente vietato qualsiasi tipo di spam.







Youtube TVoce


«"La Voce d'Italia" Il 1° quotidiano indipendente online fondato e diretto da Marco Marsili. Vicedirettore Anna Belardi. Caporedattore centrale Daniele Orlandi. Responsabile TVoce Jonathan Minimo . Editore e proprietario: Elimar Srl, via Ponte Seveso 35, 20125 Milano (MI), Italy - CF/P. IVA 06355480960 - REA MI 1886850. Direzione, redazione e luogo di stampa: via Ponte Seveso 35, 20125 Milano (MI), Italy. Iscr. Tribunale di Milano n. 215 del 28.3.2006. Contatti: - Advertising: - tel. 0239620017-0287156229 fax 0270030075. Provider-distributore: Blueitech - Via Ticino, 30 Monza - data centre Via F. Testi, 7 Milano - REA Monza e Brianza 1735555. Anno VII Copyright © 2007/2014 Elimar Srl. Responsabile trattamento dei dati (D.Lgs. 196/2003): il direttore responsabile pro tempore. Tutti i diritti sono riservati sensi della normativa vigente (lda 633/41). La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione, totale o parziale, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo, di tutto il materiale originale contenuto in questo sito (tra cui, a titolo esemplificativo e non esaustivo, i testi, le immagini, le elaborazioni grafiche, i video) è espressamente vietata in assenza di autorizzazione scritta.