Voceditalia Top la Voce d'Italia - nuova edizione anno V n.114 del 4/24/2014
Voceditalia Top
Voceditalia Top
Logo Voce d'Italia
Voceditalia Top
Cronaca
Foto Padova, bagni sporchi a scuola: 'Puliscano i bambini'

Punizione collettiva, rivolta dei genitori

Padova, bagni sporchi a scuola: 'Puliscano i bambini'

Il preside della scuola elementare 'Ardigo'' scatena le polemiche

Padova – Una decisione all’antica che ricorda le punizioni ottocentesche del libro ‘Cuore’ è destinata a scatenare forti polemiche con risonanza anche nazionale. Il preside della scuola elementare ‘Ardigò’ di Padova ha infatti deciso che saranno gli stessi bambini a pulire i bagni dell’istituto. Tutto nasce dalle pessime condizioni in cui sono stati trovati i servizi igienici nella scorsa settimana e dall’impossibilità di risalire ai colpevoli. E’ stata inviata una comunicazione ai genitori dei piccoli studenti, nella quale si parla di punizione “necessaria” per via degli “inqualificabili atti che riducono i servizi igienici in condizioni indegni pericolose per la salute di tutti e gravemente irrispettose nei confronti dei compagni, dei docenti e degli operatori”. Il preside ha confermato la necessità dell’atto come “esperienza concreta per far comprendere ai bambini il significato dei comportamenti vergognosi di alcuni compagni”.

Immediata la risposta dei genitori, pronti a scatenare sostanziose polemiche che porteranno sicuramente a numerose lettere di protesta al sindaco e al Provveditorato. Il 'Gazzettino di Padova' ha riportato stamane alcune dichiarazioni dei genitori infuriati; la più significativa quella di un padre che ha già presentato esposto per la punizione anacronistica: “E’ scioccante più che educativo. Questo metodo mi ricorda quello secondo cui l’azione di uno ricade per rappresaglia sulla testa di tutti. E qui stiamo parlando di bambini che hanno al massimo 10 anni”.

Alessandro Gatta
3/5/2010








Commenti a questo articolo (1)


1.La mia solidarietà al Preside di Padova
Sono stata a suo tempo bambina (e naturalmente figlia) e attualmente sono genitrice. Desidero esprimere il mio dissenso rispetto a tutti quei genitori che gridano alla lesa maestà, quando toccano i loro "cuccioli", spesso a prescindere dai motivi che spingono a prendere una posizionde precisa e magari poco poplare. So bene di esprimere un parere controtendenza, ma ritengo che il compito di un genitore non si possa limitare a proteggere la prole oltre ogni limite, e sia anzi, quello di prepararli a gestire e a muoversi all'interno di regole basilari del vivere in comunità. A mio parere, questo andrà tutto a vantaggio del bambino e non l'opposto. In medio stat virtus, si dice. Personalmente ho ricevuto un'educazione equilibrata, fatta di affetto e concessioni, ma anche di "no" per i quali non finiro' mai di ringraziare. D'altro canto, chiediamo alle istituzioni, scuola in primis, di fungere da educatori per poi dissentire se i metodi ci sembrano troppo "severi". I nostri figli sono piccoli, non scemi. Naturalmente esistono gli "incidenti di percorso", e ogni caso va valutato con attenzione, ma quando le brutte abitudini diventano - appunto - abitudini, mi sembra giusto e doveroso correre ai ripari. Che poi, in definitiva,pulire un bagno, non mi sembra un'esperienza cosi' traumatica. Provate a chiederlo alle bidelle che lo fanno regolarmente. RN
(da Rossana N. - 5/3/2010)       Segnala come inadeguato

Commenta questo articolo

Nome:
E-mail:
Titolo:
Commento:


Condizioni del servizio e Informativa
ex art. 13 Decreto Legislativo 30 giugno 2003 n. 196 (Scaricala in PDF)
              Accetto - Non accetto       

Note:
-Si prega di inserire solo commenti riguardanti l'argomento dell'articolo.
-E' severamente vietato qualsiasi tipo di spam.





Youtube TVoce


«"La Voce d'Italia" Il 1° quotidiano indipendente online fondato e diretto da Marco Marsili. Vicedirettore Anna Belardi. Caporedattore centrale Daniele Orlandi. Responsabile TVoce Jonathan Minimo . Editore e proprietario: Elimar Srl, via Ponte Seveso 35, 20125 Milano (MI), Italy - CF/P. IVA 06355480960 - REA MI 1886850. Direzione, redazione e luogo di stampa: via Ponte Seveso 35, 20125 Milano (MI), Italy. Iscr. Tribunale di Milano n. 215 del 28.3.2006. Contatti: - Advertising: - tel. 0239620017-0287156229 fax 0270030075. Provider-distributore: Blueitech - Via Ticino, 30 Monza - data centre Via F. Testi, 7 Milano - REA Monza e Brianza 1735555. Anno VII Copyright © 2007/2014 Elimar Srl. Responsabile trattamento dei dati (D.Lgs. 196/2003): il direttore responsabile pro tempore. Tutti i diritti sono riservati sensi della normativa vigente (lda 633/41). La riproduzione, la pubblicazione e la distribuzione, totale o parziale, su qualsiasi supporto e con qualunque mezzo, di tutto il materiale originale contenuto in questo sito (tra cui, a titolo esemplificativo e non esaustivo, i testi, le immagini, le elaborazioni grafiche, i video) è espressamente vietata in assenza di autorizzazione scritta.